Come far funzionare la sveglia a telefono spento

9507
far funzionare la sveglia

Vi siete mai chiesti come fare per riuscire a far funzionare la sveglia anche con lo smartphone spento? Far suonare la sveglia col cellulare spento su Android, a volte può sembrare molto più difficile di quello che si pensa. Invece, vi sono alcune soluzioni che vi permetteranno di far suonare la sveglia senza tenere il telefonino acceso tutta la notte. Di base, tutti sanno che la maggior parte degli smartphone di ultima generazione richiedono di tenere il cellulare acceso oppure tenerlo in carica fino al mattino per garantire il funzionamento della sveglia.

Però per riuscire invece a far funzionare l’allarme, nonostante il cellulare spento, esistono delle tecniche ben precise. Vediamo come funzionano.

Far funzionare la sveglia col cellulare spento, la soluzione di alcuni modelli

Per far funzionare la sveglia col cellulare spento, bisogna capire che tipo di telefono si ha in dotazione e muoversi di conseguenza. I vecchi dispositivi Android, permettevano l’uso dell’allarme mattutino anche a telefono spento. Ad oggi però, gli smartphone, soprattutto quelli di nuova generazione di tipo Android (Da 5.1 in poi) non permettono questo tipo di funzione in automatico.

Alcuni modelli in fascia economica consentono di aggirare il problema perché hanno delle implementazioni ben specifiche che permettono di usare una spunta intuitiva e garantire il funzionamento della sveglia. In altri casi, invece è necessario inventarsi qualcosa di diverso.

Attivare l’auto accensione dalle impostazioni di Android

Un’altra cosa che si può fare per cercare di arginare il problema e far funzionare la sveglia anche col telefono spento, è utilizzare l’hardware.

In pratica, sui dispositivi di tipo Android 4.0, si può andare sulle impostazioni, cliccare sul programma “Spegnimento e accensione” e fissarlo affinché si accenda pochi minuti prima dell’ora in cui avete messo la sveglia.

I dispositivi più recenti (da Android 5 in poi) a loro volta, hanno una sezione che si chiama “Assistenza intelligente” o qualcosa di simile: anche in questo caso si va su “Spegnimento e accensione programmati” e si imposta l’ora un po’ prima della sveglia fissata sul telefono, in modo tale da garantire un funzionamento ottimale e di far suonare l’allarme.

Un’applicazione per far funzionare la sveglia col cellulare spento

Quando il telefono è spento, se volete far funzionare la sveglia con il vostro smartphone spento, allora potete puntare su una specifica app. Esistono, infatti diverse applicazioni come Twilight, Power Schedule, Timeriffic che vi permettono di programmare delle azioni ripetitive, compresa anche l’accensione o lo spegnimento del telefono a precisi orari.

In questo modo, si ha la possibilità di far funzionare la sveglia fissando l’orario a cui verrà riacceso il telefono. Insomma, si tratta di un modo per riuscire ad aggirare il problema dell’accensione dello smartphone. Basterà azionare l’accensione qualche minuto prima delle impostazioni della sveglia e anche senza alimentazione notturna, alla fine il funzionamento dell’orologio e dell’allarme saranno garantiti.

Il consiglio dei produttori per far funzionare la sveglia col telefono spento

Per far suonare la sveglia col telefono spento, il consiglio dei produttori è quello di puntare sulla modalità aereo. In pratica, lo smartphone dovrebbero avere una modalità specifica dell’orologio per far funzionare l’allarme, con una sorta di batteria indipendente. Ma questo sarebbe dispendioso. Ecco perché è molto difficile che venga azionato questo sistema sui nuovi dispositivi di tipo Android: i produttori invece, consigliano di attivare la modalità aereo. In pratica si mettono “fuori gioco” tutte le applicazioni di rete, però si ha la possibilità di far funzionare un promemoria o un allarme tipo la sveglia.