David di Michelangelo tra bellezza e dramma

233
David di Michelangelo

Il David di Michelangelo è una delle più importanti sculture italiane. Infatti, il David è esposto alla Galleria dell’Accademia di Firenze. In pratica, si tratta di un’opera scultorea che può essere ammirata in tutta la sua bellezza e ritrae un uomo, o meglio il David prima poco prima di colpire Golia.

La storia del David inizia con il blocco di marmo di Carrara che è stato portato a Firenze proprio con lo scopo di andare nelle mani di uno dei famosi artisti dell’epoca. Infatti, a metà del Quattrocento i dirigenti dell’Opera del Duomo, insieme ai Consoli dell’Arte della Lana di Firenze ha deciso di mettere in campo questo progetto molto ambizioso. L’obiettivo era quello di scolpire 12 figure per decorare Santa Maria del Fiore a Firenze.

Però, nel 1460 dopo che si diede il via a queste opere scultore si decise invece di dare al blocco di marmo una nuova indicazione. Infatti nel 1501, fu commissionata l’opera direttamente a Michelangelo. Michelangelo scolpì il David tra il 1501 ed il 1504. Questa opera ben presto divenne un’icona del Rinascimento con le sue dimensioni enormi. Parliamo di circa 5 metri di altezza ed un peso che è superiore a 5 tonnellate.

Caratteristiche del David di Michelangelo

Il David di Michelangelo è un’opera d’arte davvero eccellente, considerata l’apice del lavoro di Michelangelo. Infatti, si trova nella galleria dell’Accademia a Firenze ed è una delle opere più visitate al mondo. È molto vicina alla piazza del Duomo dal 1910 non si trova all’aperto in Piazza della Signoria: infatti fu trasferita nella Galleria per evitare che si deteriorasse.

Ad oggi però all’esterno, c’è la sua copia. Chi vuole andare a vedere il David, sicuramente resterà impressionato dalla rappresentazione dell’adolescente ritratto prima di decapitare Golia ed esprimere tutta la sua soddisfazione. In pratica, Michelangelo lo scolpisce proprio nel momento in cui è pronto a colpire il gigante.
Infatti ha una pietra nella mano destra con una fionda appoggiata su quella sinistra. Grazie alla maestria di questa statua si vede tutta la tensione del giovane pastore che deve controbattere un temibilissimo nemico.

Le curiosità del David

Il David di Michelangelo è uno delle più particolari opere di questo autore. La scultura originale che si trova a Firenze, però in realtà ha una copia in Piazza della Signoria proprio di fronte al Palazzo vecchio. C’è da dire però che questa non è l’unica copia esistente. Infatti, ve ne è una terza che si trova al centro del Piazzale Michelangelo.

Questa opera va a caratterizzare tutte le energie ed il dramma col lavoro dell’artista. La scultura trasmette il dramma e la paura negli occhi dell’uomo che si trova in piena tensione prima di mettere in campo un’impresa eroica. Il blocco di marmo di Carrara, quando era arrivato per dar vita alla scultura, in un secondo momento, in realtà però era un po’ deteriorato. Alcuni artisti non vollero utilizzarlo. Infatti ci furono degli scultori avevano provato ad infliggervi altre forme però avevano rinunciato.

Invece Michelangelo accettò l’idea di realizzare questa scultura come una vera e propria sfida anche alla sua stessa arte. Oggi chi si reca a Firenze, non può rinunciare ad una visita presso la Galleria dell’Accademia di Firenze per vedere tutte le caratteristiche di una delle opere più belle del Rinascimento italiano. Per far visita alla Galleria è necessaria la prenotazione!