È possibile usare Tinder senza Facebook?

308
tinder senza facebook

Nelle prime versioni Tinder proponeva un unico modo per potersi registrare: attraverso un account Facebook. Cioè, bisognava disporre di un utente su FB grazie al quale si poteva poi completare l’iscrizione a Tinder. Ad un certo punto però Tinder si è reso conto che in questo modo impediva l’accesso a coloro che non avevano (per scelta o per volere) un account su Facebook. Anche se ad oggi quasi tutti hanno FB, ci sono comunque tante persone che non vogliono usare Facebook o che non desiderano legarlo ad un’app di incontri occasionali, per paura di essere scoperti proprio su Facebook dai propri amici.

Iscrizione a Tinder senza Facebook

Così, nelle ultime versioni della famosa app per incontri esiste un altro pulsante accanto a quello di “Accedi con Facebook” che consente di registrarsi a Tinder tramite il proprio numero di cellulare. Quindi, tutti coloro che non vogliono iscriversi tramite Facebook possono finalmente utlizzare il loro numero telefonico per accedere a Tinder. In realtà esiste anche un trucco per registrarsi a Tinder senza il numero di cellulare.

Registrazione con il numero di cellulare

La modalità di registrazione è piuttosto semplice: dopo aver cliccato sul pulsante “Accedi mediante numero di cellulare”, apparirà una schermata con un solo campo nel quale dovrete inserire il vostro numero telefonico e poi cliccare sul pulsante “Avanti”. Riceverete un sms con un codice a 4/5 cifre che dovrete inserire nella seconda schermata. Una volta confermato il vostro codice sarete iscritti e Tinder vi presenterà altre pagine per completare il vostro profilo con delle foto e tutti i dati necessari per utilizzare al meglio l’app di dating.

Ora, la domanda sorgerebbe spontanea: ma è meglio farsi un account anonimo (cioè con nome e cognome diverso dal nostro) a Facebook (visto che abbiamo dato per scontato che non desiderate usare FB) ed utilizzare quello per registrarvi a Tinder oppure conviene dare a Tinder il nostro numero di cellulare?

Si tratta di una scelta personale a cui si va inevitabilmente incontro con tutti i pro e i contro. Personalmente, anche se voi odiate Facebook, vi suggerirei di creare un utente anonimo con il vostro vero nome, ma cognome falso su Facebook. Ma anche in quest’ultimo caso si va incontro ad altri problemi, perché un account FB con zero amici può portare ad un controllo sia di FB che può richiedervi dei dati per dimostrare la veridicità del vostro utente, che di Tinder che allo stesso modo può richiedervi una verifica tramite il numero di cellulare.

Mantenete il vostro vero nome

Ad esempio, se il vostro nome è Marco Sinibaldi, dovreste creare su FB Marco Rossi, perché poi il vostro nome sarà visibile su Tinder che a sua volta lo prenderà da Facebook. In questo modo riuscirete a mantenere il vostro nome, mentre riuscirete a nascondere il vostro vero cognome sia a Tinder che a Facebook.

Perché è importante mantenere il nome? Perché poi se riuscirete a realizzare un match e quindi inizierete a chattare su Tinder con una potenziale anima gemella, allora sarà difficile spiegare che quello che lei/lui vede non è il vero nome. Sicuramente, penserà che avete qualcosa da nascondere, ma in ogni caso diffiderà di voi, è quindi importante presentarsi sempre con il proprio nome (reale).

Perché Tinder vuole farci iscrivere tramite Facebook?

Facebook è diventato preponderante nella nostra vita digitale, tanto che ritroviamo i suoi pulsanti come “mi piace” e “condividi” anche in tutti i siti internet. In ogni caso il motivo principale che spinge Tinder ad utilizzare FB per l’iscrizione è uno scudo contro gli abusi e lo spam. Infatti, quando si accede a Tinder tramite FB non si può ingannare chi realmente siamo, a meno che l’account Facebook sia falso. In questo modo anche gli altri utenti presenti si sentiranno più sicuri rispetto ai loro eventuali match, perché avranno più possibilità di incontrare persone che non imbrogliano sul loro profilo.

Inoltre, se si ha FB di solito si hanno anche molte foto o selfie della propria persona che possono quindi essere facilmente riprese e mostrate su Tinder, senza necessità di dover caricare di nuovo foto. Questo implica una maggiore facilità nella creazione del profilo Tinder e nell’aggiunta di foto che molto probabilmente saranno veritiere, in quanto prese direttamente dall’account Facebook. Ciò facilita anche molti aspetti, perché invece di dover aggiornare ad uno ad uno i vari social media ai quali siamo iscritti (ok ho aggiornato Facebook, ora devo solo aggiornare Tweet, Instagram, Snapchat, …) ora una volta aggiornato Facebook le modifiche si ripercuoteranno facilmente anche su Tinder.

Infine, Tinder ha la possibilità di cercare tra i nostri contatti FB e presentarli nell’app. Questo ci rassicura ed aggiunge un po’ di familiarità nell’interazione, sapendo che essi sono amici di FB o amici degli amici.

3 buone ragioni per usare Tinder senza Facebook

Ora che vi abbiamo spiegato i motivi per cui Tinder preferisce le iscrizioni tramite FB, lasciateci spiegare perché non vi conviene usare FB per accedere a Tinder. Il motivo principale riguarda la privacy. Gli incontri online sono tra le attività che si vogliono tenere fuori dalla sfera pubblica. È vero che Tinder non pubblicherà mai nulla sul vostro profilo FB, ma allo stesso tempo può visualizzare le vostre foto, i vostri amici, ivi compresi i vostri familiari (se anche loro usano Tinder). Sarebbe abbastanza sconveniente vedersi proporre vostro zio o vostra sorella come un potenziale match su Tinder.

Il secondo motivo è che non vorrete sicuramente mostrare le foto che avete su Fb anche su Tinder. Spieghiamoci meglio: ognuno di noi agisce differentemente a seconda di chi si trova davanti. Sicuramente, vi comporterete in modo diverso se avete a che fare con il vostro capo o con vostra madre e ciò avviene anche con le foto. Cioè, potreste avere una foto vecchia e divertente su FB dove avete la bocca sporca di cioccolato e non la vorrete mostrare su Tinder. Al contempo vorreste pubblicare una foto sexy su Tinder che invece non vi va di mostrare ai vostri amici su FB (per renderla disponibile sull’app per incontri).

La terza ragione è più generica e riguarda il fatto che nessuno desidera che si vadi a ficcare il naso tra i propri amici di FB o tra le foto personali. Anche se nell’era digitale, siamo costretti a cedere un po’ della nostra privacy, ad un certo punto ciò diventa troppo e bisogna pur darci un taglio, per impedire l’invasione della nostra privacy.