Cappelli: come sceglierli e quale indossare

122
cappelli

I cappelli sono un elemento di stile importante sia per gli uomini che per le donne. Sono in grado di definire design e personalità. Bisogna prendere indossarli in modo giusto r così diventeranno un elemento di eleganza e di femminilità, oltre che un vero e proprio simbolo del vostro carattere.

La scelta dei cappelli però non è proprio molto semplice, perché dipende un po’ dalla forma del viso, ma anche dal proprio stile personale. Esistono varie tipologie di cappelli tra cui è possibile scegliere. Vediamo quali sono le caratteristiche principali da prendere in considerazione e come scegliere il cappello giusto da abbinare.

Gli elementi con cui scegliere il cappello giusto

Per scegliere il cappello ideale bisogna prendere in considerazione la taglia che non va sottovalutata perché la misura deve essere giusta e l’accessorio non deve essere né troppo stretto, né troppo largo. Inoltre, deve anche prendere in considerazione la forma del proprio viso. Infatti, dobbiamo cercare un cappello in grado di valorizzare il nostro volto.

Esistono dei modelli più adatti ai volti tondi, altri invece per quelli squadrati. Ma, il cappello va anche abbinato al proprio fisico. Infatti, deve essere proporzionato al corpo, perché quello di dimensioni ridotte, potrebbe magari mettere in luce qualche chilo di troppo e al contempo, coloro che hanno le spalle un po’ larghe non dovrebbero mai scegliere quelli molto stretti.

I diversi modelli di cappelli in commercio

Vi sono diverse tipologie di capelli in commercio tra cui è possibile scegliere. Innanzitutto, vi sono i cappelli in stile anni sessanta, i cosiddetti floppy che sono abbastanza grandi e hanno una forma molto particolare. Vi doneranno un look chic e sofisticato. Inoltre, vi è il cappello Borsalino ideale per lo stile moderno, infatti si tratta di un accessorio generalmente fatto in pelle oppure in feltro con la falda dritta. Poi via il Fedora, che invece è fatto solitamente di lana o di feltro ed ha una falda un po’ più larga. Infine, vi sono il basco, il berretto e il cappello da rapper che invece è quello di tipo sportivo.

Quando è meglio indossare i cappelli

Il cappello si può indossare praticamente in ogni momento dell’anno. Mai indossarlo però in occasioni di lavoro, ok invece in quelle formali!

Bisogna però scegliere quello più adatto. Innanzitutto, non va mai incastrato troppo e piuttosto, deve coprire la testa fino all’attaccatura dei capelli. Un’altra cosa fondamentale è anche che il cappello deve essere sempre molto comodo. Quando avete una particolare pettinatura, è meglio evitarlo oppure nel caso ad esempio, della presenza di una frangia si potrebbe anche far uscire delle ciocche all’esterno. Potrebbe essere un modo per essere al passo con lo stile e con la tendenza!

Indossare i capelli per eventi formali o per occasioni estive

I capelli si possono indossare nella maggior parte dei casi, in estate. Ad esempio, in caso di un aperitivo oppure come outfit per la spiaggia. In genere, è bene scegliere per questi casi, capelli in colori chiari oppure in paglia. Ma, questo genere di capelli devono essere fatti con una falda molto larga in modo tale da dare anche un tocco di classe, chic. Invece cappelli da cerimonia nella scelta hanno come limite solo la fantasia e lo stile. Sono accessori principeschi. Devono essere sempre abbinati all’abito e soprattutto, devono avere un motivo raffinato e semplice allo stesso tempo.